Domenico “Mimmo” Schiattarella

Nato a Milano il 17 Novembre 1967 Al Centro dal 1996.

pilotamese (5) pilotamese (6) pilotamese (1) pilotamese (2)pilotamese (3)

Curriculum agonistico

Ai massimi livelli dell’Automobilismo internazionale, fino alla Formula 1 con la Symtek nel 1994-95 ed alla Indicar nel 1994 e 1998. Ma anche i prototipi nella American Le Mans Series e le vetture GT nel Campionato del Mondo FIA.

Quali sono state le tue più grandi soddisfazioni agonistiche?

Innanzitutto essere riuscito ad arrivare in F1 solamente con le mie forze: anche se con pochi risultati per il poco tempo avuto a disposizione ed il mezzo poco competitivo, finire il mio primo gran premio alla gara di esordio è stato indimenticabile! Le soddisfazioni non sono mancate anche in altre categorie, soprattutto con i Prototipi: ad esempio essere riuscito a partire in prima fila alla 24 ore di Daytona con la splendida Ferrari 333 prototipo, o ancora finire 5 assoluto alla 24 ore di Le Mans con una Courage Nissan davanti a tutto lo squadrone ufficiale Nissan. Altra grande soddisfazione è stata la mia pole position davanti alle Audi ufficiali nella gara di Silverstone del campionato American Le Mans Series con la Lola Sport prototipo. Ma anche in F.3 non me la sono mai cavata male: mi ricordo in particolare due episodi: la pole Position fatta ad Imola davanti a quello che poi diventò uno dei piu forti campioni del mondo di F1, Mika Hakkinen, ed il record sul giro del Gran Premio di Formula 3 a Montecarlo davanti a tanti futuri campioni. Una grande soddisfazione anche se poi non ho portato a termine la gara per un contatto con Verstappen.

Cosa significa per te correre in auto?

Significa vivere sensazioni uniche, sfidare se stessi in primis, ricercando la perfezione della prestazione, che passa attraverso la preparazione fisica, la sofferenza, l’adrenalina pura alla partenza di un GP, la paura, la voglia di riuscire a primeggiare, l’ansia, la tranquillità di fare cose impensabili e pericolose, la sfida con la morte. Significa sentirsi davvero vivi.

Descriviti al volante, in gara e sulle strade di tutti i giorni.

Al volante in gara, spregiudicato. Autosprint mi definì come genio e sregolatezza, capace di imprese epiche, ma a volte anche distruttivo… Sulle strade di tutti i giorni invece sono molto molto molto tranquillo: la sicurezza che un Autodromo ti da è pour sempre molto maggiore, nonostante le velocità siano ben diverse, di una strada qualunque! Se Vi volete sfogare ogni tanto, non fatelo su strada, ma andate in pista!

Definisci la Guida Sicura?

La Guida Sicura è quello stato mentale di un guidatore che permette al tempo stesso di evitare ed anticipare situazioni pericolose. Significa avere sempre e costantemente sotto controllo il comportamento della vettura e dello scenario di fronte a noi. Mai come in questo caso, prevenire è meglio che curare!

Perché collabori con il Centro?

Collaboro con il Centro perché la reputo la struttura piu tecnica, professionale e preparata nel settore Guida Sicura. E siccome amo trasferire le mie conoscenze tecniche e formative alle persone che vengono da noi, non potevo scegliere che questo posto! Già solo alle riunioni di aggiornamento e formazione fatte dal Centro per i propri Istruttori, svolte ogni anno, si percepisce quanto possa essere efficace e formativo cimentarsi in uno dei nostri Corsi. Anche per me una crescita professionale e continua, e per questo ringrazio il Centro!

Perché partecipare ad un Corso di Guida presso il Centro?

Perché si può dire con assoluta certezza che qualsiasi “allievo” che finisce un Corso presso il nostro Centro acquisisce consapevolezza di cosa vuol dire guidare sulle strade di tutti i giorni, ed anche la capacità di saper gestire tutte le situazioni che gli possono capitare davanti. Inoltre apprende tutte le dinamiche legate al movimento della vettura, e questo gli permette di evitare movimenti sbagliati con volante, freni ed acceleratore, che sono causa di sbandamento e perdita del controllo del mezzo. Come dicevo in precedenza prevenire è sempre meglio che curare! Inoltre pratica esercizi dinamici in vettura che sono molto efficaci e nello stesso tempo anche divertenti. A volte il commento di stupore da parte degli “ allievi” sulle reazioni che può avere una vettura, ci fa capire quanto davvero sia importante trasmettere ed insegnare loro come evitare situazioni pericolose che il piu delle volte, se non si è piloti esperti, non si riescono a controllare, con conseguenze a volte drammatiche… firma-300x218